Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account EurActiv

EurActiv.it

Schulz Sant'Anna di Stazzema"Io non vorrei un imperialismo del marco: abbiamo bisogno di una valuta comune perché l’euro ci rende più forti". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, socialdemocratico tedesco, a margine della commemorazione delle 560 vittime dell’eccidio nazista di Sant'Anna di Stazzema, avvenuto il 12 agosto 1944.

 

"In Germania - ha detto ancora Schulz, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa - ci sono persone che dicono che si dovrebbe reintrodurre il marco perché così saremmo più forti. Io rispondo: è vero, ma in questo modo la Germania diventerebbe troppo grande per l'Europa e sarebbe troppo piccola per il mondo".

Schulz ha anche invitato a proteggere l’Europa dalla speculazione che fa soffrire i popoli e nutre i nazionalismi: “Non permettiamo che la speculazione distrugga l’Unione. Se l’Ue andrà in rovina, torneranno gli spettri del XX Secolo”.

Il presidente dell’Assemblea di Strasburgo ha polemizzato con Silvio Berlusconi, che –ha detto- “finge di non essere stato al governo negli ultimi 10 anni”, e ha avvertito che lo spirito d’intolleranza non è mai del tutto sconfitto: “Mai più in Europa ideologie disumane, mai più il ghigno odioso” del terrore e della persecuzione, “l’Europa non ricada nei vecchi errori”.