Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account EurActiv

EurActiv.it

Monti al PE - PHOTO © European Union I riflettori della stampa estera sono in queste ore puntati su Mario Monti, che ieri ha parlato alla plenaria del Parlamento europeo. “In Europa non vi sono né buoni né cattivi”: questo il concetto da cui parte The Guardian nel raccontare la giornata del Professore a Strasburgo. “Il leader italiano – titola invece il Wall Street Journal – avverte che l'Ue ha bisogno di una migliore democrazia”. Secondo El Pais, infine, le riforme di Monti hanno guadagnato consensi, non solo Oltreoceano, ma anche in Europa.

Il primo ministro italiano, si legge sul Guardian, “ha detto al Parlamento europeo che GermaniaFrancia devono condividere le colpe dell'attuale crisi”. Monti, scrive il quotidiano, ha ricordato agli europarlamentari che entrambe le maggiori potenze europee hanno infranto il Patto di Stabilità e Crescita nel periodo antecedente la crisi. “Monti ha anche offerto sostegno alla Grecia […] e ribadito il supporto agli eurobond, dicendo che contribuirebbero a stabilizzare l'Europa”.

Parlando ieri a Strasburgo, il primo ministro italiano Mario Monti, scrive WSJ, ha espresso l'esigenza di "aumentare il potere del Parlamento europeo, l'organo legislativo dell'Ue" per dare al blocco dei 27 “più legittimità democratica, soprattutto in un'epoca in cui viene chiesto ai suoi membri di ingoiare misure di austerità impopolari in nome di una maggiore integrazione economica e politica”.

“Penso che sia possibile riconciliare la democrazia con una maggiore integrazione”, scrive il giornale, riprendendo le dichiarazioni di Monti, che, si legge ancora, ieri "ha dato una semplice ragione per muoversi nella direzione di quelli che molti chiamano gli Stati Uniti d'Europa: i governi nazionali possono pure avere mandati popolari, ma sono stati vergognosamente miopi e in gran parte responsabili della crisi fiscale e del debito del continente. Il che include non solo la Grecia, ma anche Germania, Francia e Italia".

"A Washington pochi giorni fa e a Strasburgo poche ore fa – scrive invece El Pais - i programmi di Mario Monti sono stati supportati dai leader mondiali”. Il quotidiano spagnolo riporta alcuni passi del discorso del Professore agli europarlamentari: “Stiamo portando l'Italia fuori dalla zona d'ombra. L'Italia non è più una fonte di contagio”. Il premier, si legge ancora, “le cui parole sono state accolte con grande calore dalla maggioranza dei deputati, si è difeso da coloro che lo considerano un fantoccio di Bruxelles e dei mercati”, ribandendo che i sacrifici chiesti agli italiani “non sono stati imposti dall'Europa, ma sono necessari per il miglioramento economico, sociale e civile degli italiani e per difendere gli interessi dei nostri figli”.

Links

The Guardian: Eurozone crisis live

WSJ: Italy's Leader Warns EU Needs Better Democracy

El Pais: Las reformas de Monti tienen bula