Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account EurActiv

EurActiv.it

Checkout / foto di Joe MabelFocus della stampa inglese sulla lotta all'evasione fiscale intrapresa dal governo Monti. A due mesi dall'incursione a Cortina d'Ampezzo, scrive oggi il Telegraph, gli uomini del Fisco hanno rispolverato "sci, guanti e maschera per un insolito blitz nell'elegante località sciistica di Courmayeur". Occhi puntati sul tema anche dal Guardian, che oggi titola "Gli esattori italiani indossano gli sci per controlli a campione nel resort alpino".

Il giro di vite della finanza, si legge sul Telegraph, è partito dalle due estremità opposte delle Alpi "e fa parte di una crescente campagna contro l'evasione fiscale da parte del governo del primo ministro Mario Monti".
Il giornale britannico spiega che "il raid di Courmayeur, all'ombra del Monte Bianco, ha coinvolto 70 agenti" in borghese, impegnati in controlli a campione su 30 imprese. "Gli ispettori, in tenuta da sci, hanno risalito gli impianti fino a 3.000 metri per verificare i libri contabili di bar e ristoranti, mentre i loro colleghi hanno preso di mira le costose boutique e i negozi della città".

Oltre che nelle due lussuose località sciistiche, il Fisco, in questi mesi, ha già fatto irruzione a Milano, Roma, Napoli, Portofino e Sanremo. "Nelle incursioni precedenti – conclude il Telegraph - la comparsa delle autorità ha provocato un improvviso attacco di onestà tra i gestori delle attività commerciali”.

Considerazioni simili appaiono in queste ore sulle pagine del Guardian, che scrive: “C'è un nuovo sceriffo in città, il suo nome è Mario Monti, e non c'è posto dove nascondersi". Con gli sci allacciati, scrive il giornale, i finanzieri non sembravano troppo diversi dai turisti che risalivano gli impianti. Il loro obiettivo, si legge, era verificare il livello di emissione degli scontrini nei rifugi ad alta quota del Monte Bianco, "dove i vip sono soliti fermarsi per una grappa e una cioccolata calda", e nel villaggio sottostante.

In Italia, commenta il Guardian, talvolta si effettuano sconti per il pagamento in contanti, “e, in cambio, negozi e professionisti non emettono lo scontrino, evitando in tal modo le tasse".

Links

Telegraph: Italian tax men blitz the chic in ski resort raids

Guardian: Italian tax collectors don skis for spot-checks in Alpine resort